+39 06 640 114 53

Orario di apertura

Aperti tutti i giorni

Dalle 7.00 alle 21.30

INGREDIENTI PER FARE LA PIZZA

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Cosa serve per fare la migliore pasta per pizza

Una crosta di pizza è più di un semplice supporto per i condimenti che ami perché l’impasto aggiunge anche consistenza e sapore. I pizzaioli lavorano duramente per creare un impasto che tutti possano gustare. Ecco alcuni esempi del tipo di sforzi necessari per creare il miglior impasto fatto in casa per la tua pizza.

Farina

Tutte gli impasti devono avere un qualche tipo di farina, ma la scelta non è casuale. Un pizzaiolo che preferisce una crosta sottile e croccante, può usare la farina per tutti gli usi. Qualcuno a cui piace un impasto soffice probabilmente sceglierà la farina per dolci. L’impasto crea un interno gommoso e morbido con una crosta esterna croccante.

Molti pizzaioli preferiscono utilizzare una farina pensata per prodotti come la pizza. L’impasto della pizza si cuoce più sottile al centro ma si gonfia lungo il bordo per una crosta gommosa.

Inoltre, il contenuto di glutine determina quanto diventa elastico, morbido o gommoso l’impasto cotto. La differenza si nota dopo la cottura e durante la preparazione perché influisce anche sull’elasticità dell’impasto. Impasti più morbidi e meno elastici sono fatti con farina che ha meno glutine.

Olio

Le ricette di pasta per pizza includono l’olio perché rende il processo più facile per stendere l’impasto, inoltre aggiunge sapore.

Tuttavia, alcune ricette di pasta includono altri oli perché il forte aroma e sapore dell’olio d’oliva non si abbinano bene con alcuni condimenti.

Un altro motivo per l’uso dell’olio vegetale è a causa delle pizze in stile dessert o quando l’impasto funge da base per alcuni tipi di pizza. Questi oli consentono all’impasto di allungarsi correttamente, ma non aggiungono alcun sapore che sarebbe in conflitto con gli ingredienti dolci.

Lievito

Il lievito fa lievitare l’impasto e aggiunge delle bolle d’aria nell’impasto. Quando le bollicine si formano all’interno della crosta la lascia lievitare e rimane tenera ma gommosa. A volte le bolle possono diventare troppo grandi e apparire all’esterno della crosta.

Le bollicine ( piccole bolle ) sono comuni nelle pizze e non sono un problema, aggiungono anche una consistenza che piace a molte persone. Le bolle d’aria grandi sono un problema perché possono salire troppo in alto, spostare i condimenti e rendere quella sezione di pizza dura e asciutta.

Le bolle grandi si verificano per diversi motivi. Si possono formare delle bolle anche se la ricetta utilizza troppa acqua, o se l’impasto era troppo freddo quando è stato steso e cotto. Ci vuole tempo per perfezionare una ricetta e una tecnica per evitare grandi bolle.

La cottura

Ogni pizzaiolo ha una preferenza sul tipo di forno. Le pizze si cuociono su griglie, forni a mattoni e forni elettrici. Gli elettrodomestici possono variare, ma tutti gli esperti insistono affinché le torte cuociano ad alta temperatura. 

Le alte temperature consentono alla crosta di cuocere croccante ma non secca. Il forno caldo scioglie anche il formaggio velocemente e in modo uniforme e lo fa dorare leggermente per esaltarne il sapore.

L’impasto congelato non può mai avere lo stesso sapore di una pizza con impasto fresco. Noi di Semplice, prepariamo la nostra pasta fatta in casa fresca ogni giorno. Ordina oggi per sperimentare la differenza.

Contenuti dell'articolo

Ricette
www.tulliofiore.it

COME FARE LA PIZZA NAPOLETANA

Fare la pizza è pura arte e una volta che inizi a farla in casa, capirai tutti i segreti per sfornare pizze gustose con i consigli della pizzeria SEMPLICE.

Leggi Tutto »
Ricette
www.tulliofiore.it

COME FARE LA PIZZA MARGHERITA

Fare la pizza è pura arte e una volta che inizi a farla in casa, capirai tutti i segreti per sfornare pizze gustose con i consigli della pizzeria SEMPLICE.

Leggi Tutto »